illustrazione sogno copia.jpg
maria giulia colace.png

Il Sogno di 
Shakespeare

 

regia 

Savino Maria Italiano

 

con

Lidia Ferrari - Thilina Feminò - Ivano Picciallo - Zelia Pelacani 

Pietro Quadrino - Piergiorgio Maria Savarese - Francesco Zaccaro

aiuto regia 

Olga Mascolo e Marta Franceschelli

 

musiche 

I Nuovi Scalzi

 

scene

 Alessandra Solimene

 

costumi 

Angela Troiani e Olga Mascolo

maschere

Aliano e Stefano Perocco da Meduna

 

co-produzione

I Nuovi Scalzi - Teatri di Bari

 

Il Sogno di Shakespeare è un riadattamento del Sogno di una notte di mezz’estate di William Shakespeare, tra le commedie più celebri e più rappresentative del teatro. Un gruppo di artigiani s’incontrano in un bosco per preparare uno spettacolo per le nozze del Duca, un classico: “La tragica commedia di Piramo e Tisbe”. (atto I, scena II)

Quegli artigiani siamo noi, la nostra compagnia che s’incontra in un luogo fuori dal teatro per preparare il Sogno di una notte di mezz’estate per un grande evento: l’incontro con il pubblico. Un impedimento amoroso, e un amore non corrisposto, costringe quattro innamorati a fuggire dalla città, e ritrovarsi in un bosco abitato da spiriti e fate. Il bosco, che allegoricamente rappresenta il viaggio della vita, il perdersi per ritrovarsi, si scopre palcoscenico perfetto dove i personaggi fantastici Puck, Oberon e Titania possono giocare con i poveri innamorati. Come gli dèi con gli uomini o i pupari con i loro pupi, gli abitanti del bosco muoveranno gli innamorati in un continuo e ripetuto scambio di ruoli prima di donar loro il giusto amore. Una giostra che gira al limite tra amore e fantasia, sogno e reale, attore e personaggio, che metterà a nudo la compagnia al termine della rappresentazione. 

La commedia Shakespeariana, nella sua costruzione drammaturgica perfetta, ripropone un meccanismo di struttura classico della Commedia dell’Arte fondato sugli equivoci degli innamorati. La componente fantastica è l’elemento che caratterizza quest’opera. Questa, che noi riconosciamo nel bosco, permette agli attori di lavorare su diversi codici: dal teatro in maschera alla farsa, dalla prosa alla musica. Perciò la scelta di attori che hanno come fondamentali le tecniche della commedia in maschera, competenze musicali e padronanza di movimento. Una commedia dal colore Gipsy/Blues che mette al centro l’attore nel rapporto con il pubblico e con sé stesso, in un crescendo ritmico che porterà la compagnia a svelarsi per quella che è: un gruppo di attori che crede in un sogno. 

GALLERIA 

il sogno di shakespeare 11
il sogno di shakespeare 11

press to zoom
il sogno di shakespeare 1
il sogno di shakespeare 1

press to zoom
il sogno di shakespeare 10
il sogno di shakespeare 10

press to zoom
il sogno di shakespeare 11
il sogno di shakespeare 11

press to zoom
1/11